L’energia è una forza che tutto pervade e che regola non solo ciò che è percepito dai nostri sensi, come tutti gli elementi che compongono la natura, ma anche ciò che è invisibile, come ad esempio i nostri pensieri.


La scienza ci dice che la realtà è energia e che ubbidisce a leggi naturali ben precise che governano tutto l’universo e che riguardano sia l’infinitamente grande sia l’infinitamente piccolo.
L’energia sembra dunque qualcosa di più grande di noi che agisce e scorre indipendentemente dalla nostra opinione; in effetti è una forza intelligente che segue percorsi ben precisi, si muove in modo circolare, non spreca mai, entra in risonanza con ciò che la circonda.
Essa vibra a diverse velocità e quindi assume qualità differenti, c’è ad esempio l’energia sottile e veloce del pensiero e l’energia densa e pesante della roccia.
Noi percepiamo attraverso i sensi la diversità delle varie forme di realtà proprio grazie alla differenza della loro vibrazione.

Un fiore, un canto, le stelle, ma anche un pensiero, un’emozione arrivano a noi per farsi percepire proprio attraverso le loro vibrazioni.


Tutto poi vibrando muta perché l’energia scorre e crea un cambiamento, basta pensare alle stagioni, al crescere delle piante, allo scorrere di un fiume, alla vita stessa nella sua costante trasformazione.
Noi pensiamo, creiamo, agiamo in continuazione e usiamo più o meno energia in una forma continua di scambio in questo vasto mondo energetico che funziona con regole semplici e perfette.
Quindi la nostra energia quando viene a contatto con la realtà esterna instaura una specie di dialogo, un vero e proprio incontro che possiamo gestire proprio come se ci confrontassimo faccia a faccia con un interlocutore a cui dare e dal quale ricevere. Allora diventa importante saper leggere e riconoscere queste forze per usarle a nostro vantaggio.


La fisica quantistica riferisce che è possibile modificare l’energia e che possediamo la capacità di attirare e quindi di creare ciò che richiamiamo con il nostro pensiero. Di conseguenza il benessere psicofisico dipende da come scegliamo di usare la nostra personale energia in relazione agli eventi e non solo. Ogni nostra esperienza, ogni vissuto viene trasformato dal modo in cui lo viviamo a livello emotivo e dai pensieri che lo accompagnano.
Il fatto di poter dialogare con l’interno e con l’esterno di noi è il risultato dell’appartenenza a quella forza che tutto pervade.


Se inizieremo a guardare questo insieme energetico, nel quale siamo immersi, con gli occhi di un bambino, con la sua meraviglia e il suo stupore allora il nostro sguardo diventerà limpido e privo di giudizio.
Riconoscendo la bellezza e la perfezione di questa forza potremo avvicinarci ad essa con un diverso punto di vista.
Pensiamo alla nostra vita, alla nostra realtà quotidiana come ad un incontro ravvicinato con energie con le quali interagire, con cui relazionarci sulla base delle nostre necessità interiori, perché nulla è predeterminato, ma sono le scelte che facciamo ogni giorno che costruiscono la nostra vita.

A cura di dott.ssa Ludovica Gianfilippi

(staff Postural Motion®: Operatore Olistico Vibrazionale e Counselor Esistenziale)

Recommended Posts

No comment yet, add your voice below!


Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.