Corso di gruppo – “NUTRIRSI INSIEME I PRIMI 1000 GIORNI” by Progetto Girasole

L’obiettivo di questo corso è di fornire alle mamme e future mamme tutte le informazioni necessarie in tema di nutrizione e genetica, a partire dal desiderio di gravidanza fino alla completa autonomia del bambino.

Potrete condividere dubbi, superare incertezze grazie al supporto dato dall’esperienza della professionista che vi accompagnerà in questo percorso con passione e dedizione.

Ma soprattutto, durante il percorso comprenderete a fondo:

  • Come la scelta degli alimenti e lo stato emotivo della mamma possano modulare positivamente o negativamente la genetica del nascituro al punto da determinare lo stato di salute da adulto.
  • Quali sono i fabbisogni nutrizionali della mamma e del bambino in ogni singolo momento di crescita, poiché è proprio qui che ogni cosa viene stabilita ed è giusto che ogni mamma sia consapevole di tutti i meccanismi implicati.
  • Quando il bambino comincia a diventare grande è il miglior imitatore, quindi dovrete dargli qualcosa di buono da imitare: durante il corso imparerete “come”!
  • Quali sono le «vere» informazioni di cui tener conto per rispondere ai classici dubbi e domande: «devo disinfettare tutto per evitare infezioni?», «è vero che bisogna mangiare per due?», «diabete gestazionale come lo affronto?», «esiste un giusto momento per svezzare?», «e se il bimbo non vuole mangiare?».

Il corso si rivolge a tutte le donne e mamme con il desiderio di apprendere e trasmettere una parte di benessere ai propri figli.

E’ strutturato in 3 incontri (1 incontro ogni 2 settimane), ciascuno dalla durata di 1 ora e 30 minuti:

? «DAL DESIDERIO DI GRAVIDANZA AI 9 MESI IN DUE»
Incentreremo l’attenzione sulla nutrizione materna e sulle complicazioni che possono insorgere in questo periodo;
– Mer 15/01/2020 ore 18.30

? «ALLATTAMENTO, SVEZZAMENTO ED AUTOSVEZZAMENTO»
Come affrontarlo al meglio e quali sono i fabbisogni di madre e figlio;
– Mer 29/01/2020 ore 18.30

? «MENU SETTIMANALE»
In quest’ultima lezione pratica, diventerete voi stesse delle piccole grandi chef, per essere in grado di elaborare insieme ai vostri bimbi dei piatti nutrienti, educativi e colorati.
– Mer 12/02/2020 ore 18.30

Per ogni fase della crescita imparerete ad elaborare un menu settimanale, che soddisfi i gusti e le necessità di tutta la famiglia.

Durante il corso, verrà consegnato materiale informativo, per poterlo avere sempre a vostra disposizione, e saranno distribuiti anche dei simpatici gadget!

Il costo dell’intero corso (3 incontri) è di €60.

Per maggiori informazioni e prenotazioni contattate:

Nicole Franchi – Responsabile e ideatrice Progetto Girasole
n.franchi@posturalmotion.it
340 1613045

Mariaconcetta Cariello – Nutrizionista e insegnante corso
m.cariello@posturalmotion.it
393 0017027

Cos’è lo stile di vita e perché lo chiedo sempre durante il primo incontro?

Come vedete da questa immagine possono essere diversi i fattori esterni che vanno a modulare l’espressione del nostro DNA.

Troviamo l’attività fisica, l’ambiente in cui viviamo, il nostro rapporto con le emozioni e le relazioni e infine lo stato nutrizionale. Questi fattori determinano quello che è il nostro stile di vita, ovvero la modalità con cui ciascuno di noi “interpreta la propria vita abituale”, condizionata da fattori ambientali e psicologici in base alla percezione che ciascuno ha di sé e del suo rapporto con il mondo.

Ma attenzione, c’è l’ambiente pulito e l’ambiente sporco, la nutrizione sana e quella malsana, la gioia e la rabbia, la felicità e l’insoddisfazione, lo sport, la sedentarietà e la passeggiata. Sono tutti, allo stesso tempo, dei modulatori genetici ma, ad ognuno risponde un’attivazione genica differente che può essere positiva o negativa.

La positività risiede nell’indurre l’attivazione di tutti quei geni benefici per il nostro corpo, e ridurre quelli che attivano processi dannosi. Stimoli, a volte basta un piccolo stimolo per indurci a cambiare parte del nostro stile di vita, soprattutto se ci apporta piacere ma, allo stesso tempo avremo cambiato un’esistenza intera.

Quando si decide di attuare un cambiamento del proprio stile di vita, la forza di volontà è il primo motore che deve partire, e non è necessario fare grandi passi, porteranno sicuramente a dei risultati ma, la loro durata sarà breve, perché il cambiamento che abbiamo apportato è stato troppo rapido e non assimilato.
È importante effettuare piccoli passi e consolidarli lungo il percorso, farli diventare parte di noi, impiegheremo sicuramente più tempo, ma i risultati saranno nettamente superiori così tanto quanto la durata.


La tua salute, la tua scelta.

A cura di dott.ssa Mariaconcetta Cariello (Biologa Nutrizionista, staff Postural Motion®)

INFIAMMAZIONE CELLULARE SILENZIOSA: IL NUOVO KILLER

Il nostro organismo è quotidianamente esposto a stimoli infiammatori non intesi come la classica ferita arrossata ma un’infiammazione cellulare, un’infiammazione metabolica, le cui conseguenze le vediamo solo a patologia manifesta, è definita infatti, infiammazione cellulare silenziosa.

E’ in grado di interrompere la rete di segnali ormonali del corpo, ed essere la causa scatenante di numerosi disturbi e patologie. Il propagarsi dell’infiammazione è mediato principalmente dall’aumento delle citochine pro-infiammatorie, accompagnato da alterazioni endocrine e metaboliche. Questa condizione innesca un aumento del rilascio di specie reattive dell’ossigeno (ROS) che a loro volta amplificano il rilascio di citochine.

L’infiammazione cellulare silenziosa rappresenta quindi un comune denominatore di molte gravi malattie, sistemiche e non: sovrappeso/obesità, alterata regolazione del glucosio, ipertensione arteriosa, alterazioni dei grassi circolanti nel sangue, diabete mellito tipo 2, patologie cardio-vascolari, alcune neoplasie maligne, malattie neurodegenerative, complicazioni gravidiche, ma anche problemi di fertilità (policistosi ovarica).
È dunque agevole dedurre che il processo infiammatorio possa essere scatenato da una condizione particolare, come ad esempio una nutrizione ricca di grassi saturi e/o carboidrati raffinati che alterano la funzionalità dell’organo adiposo, inducendolo a produrre citochine pro – infiammatorie che a loro volta aumenteranno il grado di infiammazione, che potrà successivamente avere ripercussioni sulla vitalità del microbiota e sulla funzionalità intestinale.

Basti pensare a quante volte, dopo aver ecceduto con primi e secondi piatti ricchi di grassi saturi – corredati da dessert, amaro e caffè – ci sentiamo affaticati, gonfi e ne imputiamo la causa a una fantomatica intolleranza al glutine! Attuare un alimentazione antinfiammatoria è utile non solo per potenziare il nostro sistema immunitario e quindi ridurre la gravità di una patologia, ma anche per l’introduzione di alimenti anti- ossidanti che facilitano i processi di eliminazione dei radicali liberi. Risulta fondamentale avere una visione sistemica del proprio stato di salute, perché persistere in abitudini scorrette, di qualsiasi tipo, favorisce l’insorgenza di uno stato infiammatorio.

È un investimento sulla nostra salute. Investire oggi 10 minuti in più per preparare un piatto di cui ne conosciamo la natura, e prediligere una certa tipologia di alimenti è tempo che guadagniamo in salute per il benessere a lungo termine del nostro corpo.

A cura di Dott.ssa Mariaconcetta Cariello (Biologa-nutrizionista, staff Postural Motion®)

Stress, genetica e infiammazione: la nutrizione come punto d’incontro

Lunedì 7 ottobre ore 20:30 – L’alimentazione è uno dei quattro pilastri di un corretto stile di vita, diventiamo più consapevoli sui meccanismi metabolici regolati e sulle relative conseguenze.

Insieme all’attività fisica, alla gestione delle emozioni e al contesto ambientale, la nutrizione è uno dei fattori chiave nella regolazione dei meccanismi metabolici. Questo perchè il cibo che introduciamo è un importante modulatore genico, e può avere tanto un effetto benefico sul nostro corpo quanto sfociare in una vera e propria patologia.Quanti di voi hanno un’amica/o o parente che soffre di artrite reumatoide, fibromialgia, psoriasi, endometriosi, disturbi intestinali e tanto altro? Il comune denominatore è l’infiammazione, non quella classica a cui siamo abituati, ma un’infiammazione cellulare e silenziosa.
E soprattutto cosa c’entra lo stress con la genetica? 

Durante la serata, sarete proiettati in un viaggio che vi permetterà di comprendere i processi biologici e metabolici alla base di questi disturbi e, tornerete a casa con la consapevolezza dello spettacolare ruolo ricoperto dalla nutrizione e di quanto la nostra salute dipenda dalle nostre scelte.

La serata sarà a cura della dott.ssa Mariaconcetta Cariello (cel. 393 001 7027)

Info e prenotazioni al link seguente: https://www.facebook.com/events/2232849280308933/