L’algoritmo di Lorenz, detto anche effetto farfalla, spiega come in un sistema fisico dinamico complesso, come il sistema biologico (corpo umano compreso), le risposte non siano lineari (stimolo A non da sempre come risposta B).

Questo fenomeno spesso viene spiegato con un esempio efficace ma non adatto agli animalisti: 

Se colpisco con un calcio un pallone è possibile calcolare con esattezza la traiettoria e il punto di arrivo valutandone la massa, l’attrito con l’aria, la forza impressa, ecc. Questa stessa precisione però risulta difficilmente riscontrabile confrontandosi con un sistema biologico (sistema fisico dinamico). Immaginando di colpire un animale la forza impressa dovrà relazionarsi con l’energia stessa dell’altro essere vivente, creando variabili di risposte infinite sul piano fisico ed emozionale: l’animale potrà scappare, spostarsi, reagire, ecc.

La stessa cosa succede quando un corpo viene perturbato da una spina irritativa. Interpretare l’insieme di fattori bio-meccanici, biochimici ed emozionali che hanno concorso nel creare una postura disarmonica, può quindi rivelarsi molto arduo, come voler trovare l’inizio di un cerchio. È necessario quindi cambiare punto di vista inserendo una nuova dimensione, quella temporale.

È possibile trovare l’inizio di un cerchio ricercando nella storia il punto in cui la penna si è posata sul foglio ed ha cominciato a disegnare la circonferenza.

Siamo dei processi storici.

F. Moro

Allo stesso modo è possibile mettere ordine nella complessità di variabili ed interazioni che si possono delineare nel corpo, creando una cronologia in cui riportare gli eventi traumatici (infortuni, incidenti, interventi chirurgici, lavori odontoiatrici, periodi di forte stress emozionale, ecc.) mettendoli in relazione alla comparsa dei dolori e limiti. I test e la pratica clinica andranno poi a dare conferme, smentite e guidare il terapista nella pianificazione terapeutica.

In Posturologia tutto può succedere e nulla deve essere sottovalutato, ricordandosi che, come sottolinea l’Algoritmo di Lorenz, una piccola causa può scatenare effetti devastanti anche a grande distanza.

Dott. Andrea De Agostini

Recommended Posts

No comment yet, add your voice below!


Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.